RS–Archivio

Novembre 2008
2008.11.30--Libero:  «Caccio i quattro gatti dell'Onda e porto il Papa alla Sapienza»
2008.11.28--Science: Young Italian Scientists Take to the Streets;
2008.11.26--Nature: Science, dogmas and the state; 
2008.11.26--Repubblica:Con orgoglio vi presento l'altra universita;
2008.11.24--Giornale:  «Addio all'era della carriera automatica»;
2008.11.22--Repubblica:  Ecco la Disneyland della ricerca;
2008.11.21--Repubblica: Premiati i giovani ricercatori;
2008.11.21--lavoce.info: professori in carriera;
2008.11.21--Repubblica:	Più colpevoli i politici dei baroni universitari;
2008.11.20--Corriere:  «In Italia non ci sarei riuscito La ricerca è in mano ai baroni»;
2008.11.19--Corriere:  E il genio in scadenza «scapperà» con i soldi;
2008.11.19--TheIndependent: A case for change;
2008.11.18--lavoce.info: La borsa incerta non da' diritto allo studio;
2008.11.18--lavoce.info: L'inizio della fine dei concorsi di F. Giavazzi;
2008.11.17--Corriere: 	Gli studenti: basta crediti e numero chiuso;
2008.11.15--LaStampa: articolo di Luca Ricolfi;
2008.11.14--lavoce.info: Commissari per caso;
2008.11.13--Nature: Situations vacant;
2008.11.13--Messaggero:  Orgoglio di campanile e liti tra facoltà: così sono nati gli atenei-fantasma;
2008.11.13--LaStampa:  La grande fuga dalle Università;
2008.11.12--Repubblica:  Tagli e concorsi truccati la ricerca mortifica i talenti;
2008.11.12--Sole24Ore: Gelmini apre, sindacati divisi;
2008.11.11-Corriere: Chi ha paura del sorteggio di F. Giavazzi;
2008.11.11-Sole24Ore:  Ma la riforma non arresta la «fabbrica» degli ordinari di Trovati;
2008.11.11-Sole24Ore:  Concorsi universitari, cambio in corsa;
2008.11.10--Sole24Ore:  La fabbrica delle cattedre;
2008.11.08--LaStampa: una risposta  all'articolo di Giavazzi del 28 ottobre 2008;
2008.11.08--Corriere: "Geniali ma con pochi soldi" di G.A. Stella;
2008.11.07--Espresso: "Tagliamo i baroni" di S. Settis;
2008.11.06--Sole24Ore:    Tagli ridotti all'Università [...];
2008.11.05--Corriere: lettera di Modica e Garavaglia (PD);
2008.11.04--FamigliaCristiana: Napolitano maestro unico, supplente di Governo e Ministri;
2008.11.03--Unita': L'OCSE e il balletto delle cifre;
2008.11.02--Giornale: 	Una carriera senza controlli e stipendio con scatti automatici ;
2008.11.01--Stampa: Non sperperate il sapere di A. Scurati;

Ottobre 2008
2008.10.02--Radio3: Il  prof.  Renato Brunetta intervistato da Gian Antonio Stella;
2008.10.03--Repubblica: Tito Boeri recensice il libro dell'amico Perotti;
2008.10.03--lavoce.info: Articolo del prof. R.Perotti;
2008.10.07--Corriere: Replica del prof. Alessandro Figa' Talamanca al libro del prof. Perotti;
2008.10.08--Corriere: controreplica del prof. Perotti;
2008.10.09--Avvenire: articolo sui problemi delle universita' non statali
2008.10.09--Libero: la riforma vista liberamente;
2008.10.10--Italians: una lettera a proposito di Nobel e ricerca italiana;
2008.10.10--lavoce.info: Boeri e Perotti rispondono a Panconesi e  Mei;
2008.10.15--Nature: ricercatori precari a rischio;
2008.10.16--Nature: sui tagli all'Universita';
2008.10.19--Giornale: ... e che dire dell'Universita' dell'Insubria?
2008.10.19--Repubblica: Vorremmo solo le stesse opportunita' di Brunetta;
2008.10.21--Italians: a proposito di precari;
2008.10.21--Sole24Ore: articolo di Salvatore Settis;
2008.10.24--Libero: Brunetta: "In piazza solto bamboccioni";
2008.10.24--Giornale: Decreto Gelmini, tutte le bugie in piazza;
2008.10.24--Nazione: intervista a Cossiga
2008.10.26--Riformista:  Ragazzi, non fatevi fregare;
2008.10.26--Corriere:  Università, il miracolo dei laureati precoci di S.Rizzo e G.A. Stella;
2008.10.27--Stampa:  "Noi, studenti di destra delusi dal governo";
2008.10.27--Sole24Ore: articolo di P. Ichino;
2008.10.28--Corriere: La fabbrica dei docenti di F. Giavazzi;
2008.10.28--Corriere: Scuola, la caccia bipartisan ai consensi facili di G.A.Stella;
2008.10.28--Sole24Ore: Università: sul ritorno del merito non c'è spazio per i conflitti;
2008.10.28--FamigliaCristiana: "Non chiamiamo riforma un semplice taglio di spesa";
2008.10.30--Stampa:  Ecco il piano per l'università;
2008.10.30:--Sole24Ore: I rettori in allerta sui tagli: insostenibili;
 2008.10.30:--Sole24Ore: Fondi solo per i migliori di R. Perotti;
2008.10.30--Riformista:  Abbiamo gli universitari piu' finanziati del mondo;
2008.10.30--Repubblica: Un camion carico di spranghe e in piazza Navona è stato il caos  
                                   di Curzio Maltese;
2008.10.31--lavoce.info: Tre Proposte per l'universita' di T. Jappelli;


Settembre 2008
2008.09.02:--lavoce.info: quando si taglia la spesa delle universita';
2008.09.04--lavoce.info: come dare soldi ai migliori;
2008.09.07--Corriere: Il ministro Gelmini, turista universitaria. Articolo di Gianantonio Stella;
2008.09.22--Sole24Ore: articolo di Gianni Trovati;
2008.09.30--Corriere: Articolo di Gian Antonio Stella;
2008.09.30--Radio3: il prof. Roberto Perotti intervistato da Gian Antonio Stella;

Agosto 2008
2008.08.06--Sole24Ore: Fondazioni, salvezza delle nostre Università?
2008.08.13--Sole24Ore:  Berlino frena ma spende di piu' in ricerca;
2008.08.18--Sole24Ore: Due articoli sui finanziamenti alla ricerca: (#), (##).
2008.08.25--lavoce.info: i numeri dell'universita' di massa;

Maggio 2008
2008.05.27--Libero: i docenti fannulloni (?);


Febbraio 2008
2008.02.22--LaStampa: Universita', concorsi col trucco.
2007
2007.01.01--Corriere: Sotto i 35 anni solo 9 docenti su 18 mila di Rizzo e Stella; 
 

2006
2006.11.30--Sole24Ore: due articoli di Roberto Perotti: (#), (##), (piu' uno non firmato).
2006.12.05--IlRiformista: Quei paragoni con l'estero fatti ad uso degli amici;





2 risposte a RS–Archivio

  1. Luca Tedesco scrive:

    In riferimento all’articolo apparso su “Il Riformista” del 30 ottobre

    Rapporti Ocse e moneta falsa
    Ciò che Perotti omette nel suo pamphlet universitario

    «Per molti versi la professione del critico è facile. Rischiamo molto poco pur approfittando del grande potere che abbiamo su coloro che sottopongono il proprio lavoro al nostro giudizio. Prosperiamo grazie alle recensioni negative che sono uno spasso da scrivere e da leggere, ma la triste realtà cui ci dobbiamo rassegnare è che nel grande disegno delle cose anche l’opera più mediocre ha molta più anima del nostro giudizio che la definisce tale. Ma ci sono occasioni in cui un critico qualcosa rischia davvero; ad esempio nello scoprire e difendere il nuovo. Il mondo è spesso avverso ai nuovi talenti e alle nuove creazioni. Al nuovo servono sostenitori». Così si esprime Anton Ego, il severo critico culinario francese, nel film Ratatouille di Brad Bird.
    E il nuovo pensavo di aver scoperto anch’io, recensendo alcune settimane fa su un quotidiano nazionale l’ormai celebre pamphlet di Roberto Perotti L’università truccata, in cui veniva sostenuta una tesi certamente eterodossa, ovverosia che l’università italiana non soffrirebbe affatto di una carenza drammatica di risorse finanziarie, attestandosi nella spesa per l’istruzione terziaria alle spalle dei soli Usa, Svizzera e Svezia, tesi certamente notevole e che quindi ritenevo doveroso segnalare.
    Da allora, però, ho seguito con attenzione crescente il certamen che sulla stampa nazionale hanno ingaggiato Perotti e Figà Talamanca, ordinario di Analisi matematica e studioso anch’esso del sistema universitario (certamen in verità iniziato prima del primo intervento e da me colpevolmente non conosciuto).
    Ho potuto così constatare che se è vero, come sottolinea Perotti, che il dato che si riferisce all’Italia nella tavola (B1.1a) relativa alla spesa annuale per l’istruzione universitaria del rapporto Education at a Glance non distingue fra studenti a tempo pieno e quelli a tempo parziale, è altrettanto vero che ciò, cosa che Perotti omette, vale anche per Germania e Austria (come si evince dalla nota tecnica n. 3). Anche per questi ultimi due Paesi, quindi, la spesa indicata nel rapporto risulta sottostimata.
    La tavola (B1.3b), relativa alla spesa per studente per la durata effettiva degli studi, conferma come l’Italia si attesti, per quanto riguarda l’Europa, alle spalle di Austria, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Olanda, Spagna, Svezia e Svizzera, anche se per il nostro Paese, l’Ungheria, la Polonia e la Svizzera i dati si riferiscono alle sole istituzioni pubbliche. La circostanza, poi, che alcuni Stati abbiano fornito i dati per quanto concerne la spesa annuale ma non quelli relativi alla spesa cumulativa effettiva fa sorgere il dubbio che per essi studenti a tempo parziale e studenti fuori corso non coincidano, complicando così il quadro e rendendo la comparazione non poco rischiosa.
    Il luccichio del nuovo, insomma, copre talvolta anche la moneta falsa.

    Luca Tedesco

  2. carlocarminati scrive:

    Ho letto per intero il libro del Perotti e mi sembra che -nel complesso- contenga analisi e proposte valide.
    Purtroppo tutti i media (a partire dalla stessa casa editrice) hanno preferito calcare la mano sulla parte di critica al sistema accademico (gli ubiqui “falsi miti”): alla fine un capitolo che nel libro aveva una funzione demistificatrice (rispetto ad alcuni cliché correnti) e’ stato assunto come dogma.

    Bisogna anche dire che le statistiche sono spesso un terreno minato (da dati inaffidabili) e, da un professionista come il Perotti, sarebbe lecito aspettarsi una maggiore cautela (se non prima, almeno dopo, riconoscendo la fondatezza di alcune critiche). A proposito di “dati minati” e’ istruttiva l’interminabile querelle su NoiseFromAmerika generata dall’articolo di Michele Boldrin: per sbrogliare la questione alla fine e’ stato necessario un articolo di riassunto
    .

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: